didondo0318Controllo Sala 3, 3114 stand

Industriale tomografia computerizzata (CT) è da tempo affermata come un metodo standard di prova materiali non distruttiva. Con la capacità di analizzare le caratteristiche interne ed esterne complesse proprio per controllare e misurare il CT piaciuto continuare a crescere in popolarità. Particolarmente preziose informazioni fornisce la procedura se l'oggetto di prova può essere testato in condizioni operative realistiche, come Diondo realizzato con il "CT in situ".

Le camere climatiche, che possono generare e mantenere temperature definite (o profili di temperatura), sono parte integrante della garanzia di qualità odierna e vengono utilizzate per rilevare i processi di stoccaggio o invecchiamento e la funzionalità di un prodotto in un determinato clima. Questi risultati contribuiscono in modo significativo ad aumentare la vita del prodotto e la sicurezza degli utenti. La CT in situ combina questi due metodi. Il sistema di tomografia computerizzata ha una camera climatica integrale e ampia.

A causa dell'enorme densità energetica, le batterie agli ioni di litio utilizzate nel corso dell'elettromobilità mettono l'industria automobilistica davanti a domande rilevanti per la sicurezza: in che modo la temperatura influisce sulla struttura interna e sulla geometria? Qual è il comportamento con alte o basse temperature a lungo termine o forti fluttuazioni di temperatura? La CT in-situ fornisce una visualizzazione ad alta risoluzione dell'interno della batteria a temperature comprese tra -72 ° e + 180 ° C. A causa della combinazione di alta densità e dimensioni relativamente grandi di tali batterie, viene utilizzato un tubo a raggi X 600 kV ad alte prestazioni.


Un altro contributo del fabbricante Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot Per visualizzare JavaScript deve essere acceso!