Industria aggiornata

Ricerca applicata da istituti e università

fraunhofer1018Electronica Hall C5, stand 426

Il Fraunhofer FEP ha sviluppato con successo microdisplay OLED basati sulla tecnologia OLED-on-silicon per molti anni. Allo stesso tempo, il lavoro continua sull'elettronica e l'ambiente di sistema necessari per le future applicazioni di realtà aumentata (AR). Ora gli sviluppatori presentano un set potente per lo sviluppo indipendente di dispositivi indossabili con microdisplay OLED.

skeleton0918Skeleton Technologies conduce un'intensa ricerca sull'uso di materiali come il grafene e lo sviluppo di celle e moduli per la tecnologia ultracondensatore. In particolare, per un player globale che offre utility, upgrade e soluzioni di servizio alle utility, sta attualmente lavorando a soluzioni di storage che possono essere utilizzate per testare i componenti della rete elettrica.

La visione degli scienziati di Citec è una tecnologia che "comprende". Le macchine del futuro dovrebbero adattarsi agli umani invece che agli umani come prima sulla macchina. Nell'esplorare le basi della Cognitive Interaction Technology, il cluster svolge il lavoro pionieristico necessario.

TUwien10718rapporto di ricerca

Alla Vienna University of Technology è stata sviluppata una formula speciale per una resina epossidica. Può essere utilizzato per compositi rinforzati con fibre nell'industria aeronautica, automobilistica o navale ed è adatto anche per il risanamento subacqueo. In pochi secondi, il nuovo materiale può cambiare completamente:

TUwien0618Alla Vienna University of Technology è stata sviluppata una formula speciale per una resina epossidica. Può essere utilizzato per compositi rinforzati con fibre nell'aeromobile, nell'automobile o nella costruzione navale, o anche adatto per il risanamento subacqueo. In pochi secondi, il nuovo materiale può cambiare completamente:

La tomografia computerizzata è stata a lungo limitata a oggetti più piccoli e più facilmente penetrati a causa della potenza limitata delle sorgenti di raggi X (450 keV beam energy). L'Istituto Fraunhofer per i circuiti integrati IIS è ora riuscito a rimuovere queste restrizioni. Con lo sviluppo di un tomografo computerizzato con acceleratore lineare come sorgente di raggi X con 9 MeV e una camera a raggi X di dimensioni corrispondenti, hanno aperto aree di applicazione completamente nuove per la tomografia computerizzata.

Questo sito web è presentato da: